Sentiero 1 PDF Stampa E-mail

Sentiero n. 1: Anello FONTECCHIO -a Nord Est di CITTA' DI CASTELLO

Lunghezza        :       Km. 4,5   Tempo percorrenza :  h.  2

 

descrizione percorso Il percorso si snoda fra le colline nelle immediate vicinanze di Città di Castello, ed ha come punto di partenza la zona Termale di Fontecchio.

Vi sgorga una sorgente di acqua alcalino-solforosa già conosciuta ed apprezzata in epoca romana ed ancor oggi lo Stabilimento di Fontecchio èf requentatissimo per la cura di molte malattie.

In tre Km dal centro di C.Castello, con l'auto si raggiunge Terme di Fontecchio , al cui ingresso possiamo facilmente parcheggiare.

Imbocchiamo la strada, ben segnalata, che sale, sulla destra prima di un ponticello. Si segue la comoda via inghiaiata in leggera salita che si inoltra all'interno di un bosco di ginestre e latifoglie. Proseguire sull'ampia strada anccora in salita fino ad un bivio, a quota 490 m. e svoltare a sinistra. Il percorso diventa più agevole e quasi pianeggiante nel rettilineo seguente, Ca' Salebio con ampia veduta su Città di Castello.

Poco avanti seguire l'indicazione VILLA POZIO sulla destra. Si arriva ad una strada più ampia, si supera una sbarra e poco dopo si giunge al cancello d'entrata della Villa, di proprietà delle suore Salesiane, utilizzata come luogo estivo per attività parrochhiali.

Di fronte alla prima edicola, svoltando a sinistra, il sentiero rasenta un campetto da calcio; dopo un'altra edicola ci allontaniamo tenedo la sinistra ed in salita raggiungiamo la sommità collinare con monte Pozio, 550 m,  dove incrociamo il sentiero CAI 107 ( sulla destra conduce al paese di Fraccano fino a Monte Nerone).

Svoltare a sinistra e tenere diritto per il ritorno. Da questa via di crinale si apre, a destra, un bel panorama sull'appennino umbro-tosco-romagnolo e più vicino sul santuario seicentesco della Madonna di Belvedere.

 

 

Il sentiero scende abbastanza rapidamente fino al punto di partenza, presso le Terme ove è consigliabile accedere all'interno del parco tramite un passaggio pedonale sul lato destro. Un cobo di pietra rosa è la cisterna dell'acqua che sgorga ininterrottamente da una fontanella dall'odore caratteristico di zolfomentre tutt'intorno è uno scrosciare d'acque o in forma di torrente o in fontanelle zampillanti.

Attraversando il parco, uscire dalla zona termale per porre termine al percorso proprio al prcheggio ove è stata lasciata la propria auto.